Donne: è arrivato l’orgasmo!

Orgasmi (Credits Theiggsta from Flickr.com)

(Credits: Theiggsta from Flickr.com)

Uno dei problemi maggiori che affligge le donne e che le spinge a dire di no al sesso è la difficoltà a lasciarsi andare al punto da toccare il vertice del piacere. L’orgasmo, diciamocela tutta, per le donne è una vera conquista. Bisogna dimostrare pazienza e non è sempre detto che basti costruire una forte affinità sentimentale con il fidanzato o il marito per raggiungerlo. Infatti si contano a centinaia le donne impegnate in lunghe relazioni che vanno a bussare alle porte dei sessuologi perché lì…non ci arrivano. Ma allora ci sono dei metodi che possono aiutare? certamente sì e alcuni di questi sono stati dimostrati scientificamente. Elenchiamo i principali:

masturbazione (credits Frl.Schrodinger from Flickr.com)

(Credits: Frl.Schrodinger from Flickr.com)

1) La masturbazione: è una pratica fondamentale per sentirsi padrone del proprio corpo e raggiungere una confidenza profonda con le proprie sensazioni emotive. Se non ci si abitua a godere da sole (abolendo sensi di colpa, vergogne e vecchi pudori che ci trasciniamo dall’adolescenza) diventa davvero molto difficile delegare il partner a tale scopo. Occorre ricordarsi che non è lui a doverci condurre verso l’orgasmo, bensì è compito nostro prendere in mano la situazione e capire cosa e come ci piace di più. E qui sta il punto: se non lo sappiamo nemmeno noi cosa ci piace (poiché non lo abbiamo scoperto prima da sole), possiamo insegnare al nostro partner a farci godere? O covate ancora l’illusione che il vostro principe azzurro sia nato imparato e sappia già tutto del sesso??

food (credits Stuart Webster from Flickr.com)

(Credits: Stuart Webster from Flickr.com)

2) L’alimentazione: ebbene sì, siamo quello che mangiamo. Per cui se ci nutriamo bene il nostro corpo a letto farà faville. Cosa mettere sotto i denti? cibi ricchi di proteine e vitamine che rendono il sistema immunitario resistente e ci fa sentire quasi invincibili! un corpo ben nutrito viene percepito come pieno di energie che vanno a confluire dritte dritte nel nostro sistema nervoso che dirà grazie per l’iniezione di autostima. Sentirsi in forma, belli carichi, con l’umore alto fa venire una voglia maledetta di fare l’amore. Provate a chiedere in giro se non è così. A tale scopo riducete i carboidrati e soprattutto gli zuccheri (contenuti in dolci, pane e pizza): all’inizio danno una scarica di adrenalina ma nel giro di poco tempo vengono bruciati e lasciano una sensazione di spossatezza e malinconia generale. Per cui se siete in sovrappeso e non fate più sesso, sappiate che è colpa dei chili di troppo. Forza, rimettetevi in gioco e riconquistate i vostri orgasmi con una bella dieta dimagrante.

coppia (credits ARACELOTA from Flickr.com)

(Credits: ARACELOTA from Flickr.com)

3) L’umore: quando si è giù, si sa, non si ha voglia di far niente, figuriamoci di far sesso. Ne consegue che l’orgasmo dipende tantissimo da come ci sentiamo e da come abbiamo vissuto parecchie ore prima. Vi faccio un esempio: dopo una bella notizia o un successo raggiunto, a chi non è venuta la voglia di strappare i vestiti al partner e festeggiare in erotica allegria? solo che di situazioni felici non ne capitano tutti i giorni e la noia e l’apatia entrano facilmente in camera da letto. Tuttavia nulla è perduto: invece che campare nella pestilenziale routine perché non arricchire la propria vita mortale con hobby, passioni, intrattenimenti vari, magari da condividere con la persona che si ama? Iscriversi a un corso di ballo, di teatro, di cucina, o perché no?arrampicarsi sulla roccia. Qualunque cosa attiri adrenalina e sensualità va benissimo, purché praticata con regolarità e passione. So che può sembrare strano dato che parliamo di orgasmi, ma le strade per raggiungerlo sono davvero le più imprevedibili…

preliminari (credits Rita M from Flickr.com)

(Credits: Rita M from Flickr.com)

4) Preliminari: qui il discorso si fa forse più tecnico. La donna ha incorporato un motore diesel e va scaldata piano piano. Per cui pretendete e chiedete che lui vada piano, che vi faccia una montagna di complimenti prima, che vi faccia sentire la donna più sexy del pianeta, che vi accarezzi e vi baci lentamente, che scopra la pelle del corpo centimetro per centimetro e si arrivi al “punto caldo” solo dopo una cocente attesa. Ricordatevi che ognuna di noi è una piccola Venere che va venerata, vezzeggiata e coccolata. Se un uomo non ci sa fare, nel sedurla, nel corteggiarla, nel darle piacere a fior di pelle, dubito che avrà mai al suo fianco una donna realizzata sessualmente. Semmai  avrà forse in un prossimo futuro…un bel paio di corna!

orgasmi (Credits Lucho Molina from Flickr.com)

(Credits: Lucho Molina from Flickr.com)

5) Durata dell’erezione e altri stimoli utili: parecchie mie amiche hanno già sorpassato i punti qui sopra e si lamentano di cose tipo: “Lui dura troppo poco e non ho il tempo per venire anch’io”; oppure ancora “Pensa solo a sé stesso e non si prodiga per farmi godere”; e poi “Non è bravo a farlo, è colpa sua se non godo perché io invece ci metto tutto l’impegno”.

Ecco su questo punto assai dolente dedicherò i prossimi post, parlando direttamente agli uomini che magari vogliono provare a diventare più bravi e…generosi. Tuttavia tengo a dire che per le donne la penetrazione è una delle maniere più difficili per raggiungere l’orgasmo. Quindi c’è poco da illudersi. Ci sono invece molti altri modi in cui si possono stimolare la vagina, il clitoride, il punto G, l’ano, la zona prostatica interna che porta allo squirting, e che le percentuali di successo del raggiungimento dell’orgasmo sono altissime. Per cui se ambite all’obiettivo orgasmo, sappiate che non è facendo la solita scopatina lui sopra-io sotto e poi fa tutto lui, che ci riuscirete. I libri in materia sono di spessore enciclopedico (in teoria), ma quando passerete alla pratica…non tornerete più indietro!

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...