Baciami lì: guida al cunnilungus perfetto

Uno dei modi più apprezzati di regalare piacere sessuale è la pratica del cunnilungus, ovvero quando lui bacia e lecca le parti intime di lei. In questo post vorrei parlare di alcuni elementi introduttivi sull’argomento per poi approfondirlo nei successivi. Innanzi tutto vorrei sfatare il mito per il quale le donne nutrono vergogna nell’essere leccate proprio lì. In verità è un desiderio di molte, spesso non confessato, che a volte nasconde delle paure molto semplici che possono essere risolte facilmente. Tra le più comuni vi è quella di pensare che questo tipo di atto sessuale sia una cosa sporca, moralmente inaccettabile. Ebbene, vorrei dire a queste donne che questo tipo di tabù fa parte ormai di tempi lontani, in cui la donna aveva un ruolo sociale subalterno e i suoi bisogni non venivano rispettati e ascoltati. Oggi condividere con il proprio partner una normale e appagante vita sessuale è diventato la norma, e non vi è nulla di male nel proporre a lui “certe cose”, magari facendolo col dovuto tatto e un pizzico di timidezza, perché no?

Il secondo problema è rappresentato dalla tipica domanda: ma avrò un buon sapore ed emanerò un buon odore? anche qui niente paura. Basta giocare d’anticipo e gestire con dovizia l’igiene personale. Esistono prodotti di ogni tipo in commercio (molti ormai sotto la dicitura “antiodore”) e cambiare spesso la biancheria deve essere d’obbligo. Inoltre alcuni fattori possono influire sul sapore come l’uso di vitamine e medicinali, un’alimentazione ricca di spezie, l’uso di alcol o tabacco, le fasi del ciclo mestruale, la presenza di un’infezione. Siate scrupolose nel seguire una dieta il più possibile sana, nel lavarvi e depilarvi sempre con cura le parti intime, fare periodici controlli dal ginecologo. Ne trarrà vantaggio oltre che la salute, la vostra beatitudine sessuale!

Adesso parliamo di cosa gli uomini possono fare per rendere questa esperienza perlomeno…intrigante! Prima cosa: radersi la barba. Non c’è niente di peggio di irritare con fastidiosi peli ispidi la delicata zona inguinale della donna. In un attimo diventerebbe tutta rossa e scatterebbe un violento prurito. Quindi rasatevi. Soltanto i più esperti possono permettersi di tenerla (e comunque di media lunghezza), poiché sanno usare bene la punta della lingua e si muovono senza affondare dentro la vagina. Anche per loro, vale la raccomandazione della massima assoluta igiene. Lavarsi bene la bocca (prima e dopo) e lavare bene le mani (prima e dopo) è essenziale per non favorire le malattie. Ovviamente, in presenza di herpes labiali, ferite alla bocca, infezioni alla gola, è vietato farlo. A quel punto, meglio armarsi di pazienza e rimandare. O sostituire la lingua con le mani.

Eccoci quindi ai primi passi per un indimenticabile cunnilungus (che farà perdere la testa alla vostra donna!). Possono esserci diversi modi a seconda del tipo di “tocco” che lei preferisce. Se non sapete quale, parlatene insieme e chiedeteglielo.

  1. La parte fondamentale da sollecitare è la clitoride, di cui bisogna sollevare leggermente il cappuccio. Si può fare direttamente con le dita, sempre delicatamente. Prendete il dito medio e indice di tutte e due le mani e metteteli sopra le grandi labbra. Sollevate. Il cappuccio si solleverà automaticamente. Esce bene con la posizione in cui lei ha le gambe verso l’alto o sopra la testa di lui; 
  2. Lei deve essere distesa e le gambe aperte a V. Lui infila la testa tra le sue gambe e si appoggia su un braccio. Le dita della mano rimasta libera si pongono sopra il pube che va sollevato. Comparirà in bella vista Miss Clito tutta per voi;
  3. La terza possibilità è la più sfacciata, per amanti già collaudati. Lei tiene aperta la sua vagina con le mani e lui affonda la testa e lavora per voi!

Se state facendo un buon lavoro sentirete la vagina scaldarsi poco a poco fino a diventare una fiamma di fuoco che ci vorrà un estintore per spegnerla! La sentirete pulsare, bagnarsi sempre di più e gemere di desiderio. Come spiegano i sessuologi, non tutti sono predisposti al raggiungimento dell’orgasmo con la pratica orale. Per cui se la vostra donna non lo raggiunge con la lingua, non vi preoccupate, d’accordo? E date questa informazione anche a lei. Nel prossimo post parlerò dei movimenti che la lingua deve compiere per stimolare la vagina, la clitoride, l’ano e il pube, con l’eventuale ausilio delle proprie dita, oltreché di sex toys, ormai sempre più usati anche dalle giovani coppie. Il tutto corredato di foto e filmati.

Intanto permettetemi di dare un “compitino a casa” agli uomini che vogliono diventare degli assi in questo campo. Si tratta di un semplice esercizio: compratevi delle mentine, mettetene una tra le labbra e i denti o subito dietro ai denti. Ora fate dei movimenti leggeri per sciogliere la mentina in bocca usando solo la lingua. A cosa serva? a rendere i muscoli della lingua più vigorosi. Dote essenziale per dare a lei quel piacere che farà impazzire anche voi!

Questa voce è stata pubblicata in Sesso, sesso orale, YouTube e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...